Intanto nel mondo

19 Agosto, 2021


Burkina Faso
Il 18 agosto almeno 47 persone – trenta civili, quattordici soldati e tre ausiliari dell’esercito – sono morti in un attacco jihadista vicino a Gorgadji, nel nord del paese. Dal 2015 più di 1.500 persone sono state uccise dai jihadisti nel nord e nell’est del paese, e più di 1,3 milioni di persone sono state costrette a lasciare le loro case.
Eritrea
Il 18 agosto le Nazioni Unite hanno chiesto la scarcerazione immediata del giornalista Dawit Isaak, detenuto senza processo da circa vent’anni. Isaak, che ha la doppia nazionalità eritrea e svedese, era stato arrestato nel settembre del 2001 dopo la pubblicazione di alcuni articoli in cui chiedeva profonde riforme nel paese.
Afghanistan
Il negoziatore taliban Anas Haqqani ha incontrato il 18 agosto a Kabul l’ex presidente Hamid Karzai, in carica dal 2004 al 2014, e l’ex vicepresidente e capo dell’alto consiglio per la riconciliazione nazionale Abdullah Abdullah, confermando che i funzionari governativi che hanno prestato servizio negli ultimi anni non saranno perseguiti. Intanto, il Fondo monetario internazionale (Fmi) ha sospeso gli aiuti finanziari al paese.
Spagna-Marocco
Il 18 agosto il tribunale dell’Audiencia nacional ha dato il via libera al rimpatrio in Marocco di circa ottocento minorenni arrivati nell’enclave spagnola di Ceuta tra il 17 e il 18 maggio. Il rimpatrio, voluto dal primo ministro Pedro Sánchez e cominciato il 13 agosto, è contestato dal partito Podemos, che fa parte della coalizione di governo, e da alcune ong.
Francia
Un incendio divampato lunedì nel massiccio dei Maures, vicino a Saint-Tropez, nel sudest del paese, ha causato il 18 agosto la morte di due persone, mentre altre 24 sono rimaste intossicate. Migliaia di turisti sono stati trasferiti. Le fiamme hanno distrutto 6.300 ettari di vegetazione.
Bielorussia
Il 18 agosto la polizia ha perquisito la sede dell’agenzia di stampa BelaPan, considerata vicina all’opposizione. Alcuni dirigenti e impiegati dell’agenzia sono stati arrestati. Il raid è stato condotto nell’ambito di un’inchiesta per “violazione dell’ordine pubblico”.
Stati Uniti
Il 18 agosto l’operatore telefonico T-Mobile, filiale statunitense di Deutsche Telekom, ha riconosciuto che in un recente ciberattacco sono stati sottratti i dati personali di più di 40 milioni di persone, tra cui 7,8 milioni di abbonati. Gli hacker non si sarebbero però impadroniti dei dati finanziari degli utenti.
Haiti
Il bilancio del terremoto di magnitudo 7,2 sulla scala Richter che il 14 agosto ha colpito il paese è salito a 2.189 vittime, 332 dispersi e più di dodicimila feriti. Centinaia di migliaia di persone hanno bisogno di aiuti umanitari urgenti. Le operazioni di soccorso sono rese più difficili dal passaggio dell’uragano Grace.
Sostieni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...