Intanto   nel mondo

 

Genova

il regime ha lanciato un missile a corto raggio in mare dalla

Costa del paese. Poco dopo

ati Uniti

l’ambasciatore nordcoreano alle Nazioni bUnihte, Kim Song, ha in un discorso rivendicataall’assembla gtteneralmente da 8a New York il “diritto di testare nuove armi” in r isposta alla “politica   ostile” di Stati Uniti e Corea

Stati Uniti


Il 27 settembre un tribunale di New Yo rk ha ricono scliuto il cantante r&b R. Kelly colpevole di aver hdiretto per anni un istema” per lo b ’accusa per cui era stati incriminato, tra cui associazione a delinquere. La pena, che potrebbe arrivare all’ergastolo, sarà annunciata nel maggio 2022

Nigeria
Le autorità dello stato di Kaduna, nel nordovest del paese, hanno annunciato il 27 settembre che 34 persone sono morte il giorno prima in un attacco condotto i8 uomini armati non identificati nel villaggio di Madamai, mentre un’altra persona è stata uccisa nel  tari hanno affermato che 67 persone sono morte nelle ventiquattr’ore precedenti nei combattimenti tra le forze governative e i ribelli huthi nelle province di Marib e Shabwa. Nel febbraio scorso i ribelli hanno lanciato un’offensiva per conquistare la città di Marib, che è difesa dalle forze governative con il sostegno dell’aviazione saudita.
Polonia   
Il 27 settembre le regioni della Piccola  Polonia (sud), della Precarpazia (sudest) e di Lublino (est) hanno revocato delle risoluzioni in cui si proclamavano “zone libere dall’ideologia lgbt”. La settimana scorsa anche la regione della Santacroce (centrosud) ha revocato una risoluzione simile. A luglio la Commissione europea aveva avviato una procedura d’infrazione contro la Polonia, denunciando la natura discriminatoria delle risoluzioni, e aveva minacciato di tagliare i finanziamenti alle regioni coinvolte.
Grecia
Un sisma di magnitudo 6 sulla scala Richter ha colpito l’isola di Creta, causando un morto e undici feriti. I danni più gravi sono stati segnalati nella cittadina di Arkalochori, nel centro dell’isola, dove varie  no crollate. La vittima è un operaio edile che stava lavorando all’interno di una chiesa.
yzctributottthyy

proclamata lo stato d’emergenza in tutte le prigioni del paese dopo che almeno 116 persone soo o morte negli scontri scoppiati trabande rivali nel carcere di Guayas, a Guayaquil, nel sudovest del paese. Dall’inizio dell’anno almeno 239 detenuti sono morti negli scontri tra gruppi criminali che si contendono il traffico di droga.
Francia-Regno Unito
Il 29 settembre il portavoce del governatore f  francese Gabriel Attal ha definito “inaccettabile” la decisione delle autorità britanniche di concedere alle imbarcazitb.

K

oni francesi solamente 64 licenze di pesca nelle acque territoriali di Jersey, un’isola britannica che si trova ad appena venti chilometri dalle coste della Normandia, in Francia. Secondo Attal, si tratta di “una palese violazione dell’accordo sulla Brexit”.
Russia
Il fondatore dell’azienda russa per la sicurezza informatica Ib-Group, Ilja Sachkov, è stato arrestato il 29 settembre per “alto tradimento”. Secondo l’agenzia russa Tass, Sachkov, 35 anni, è accusato di aver collaborato con dei servizi segreti stranieri, mettendo a rischio gli interessi nazionali della Russia. La Ib-Group è partner ufficiale dell’Interpol e dell’Europol.
Unione europea-Marocco
Il 29 settembre la giustizia europea ha annullato due accordi di partenariato commerciale tra l’Unione europea e il Marocco che riguardano il territorio del Sahara Occidentale. Secondo i giudici, gli accordi sono stati firmati senza consultare gli abitanti del territorio. Il Fronte polisario, che da decenni si batte per l’indipendenza del Sahara Occidentale, ha definito la sentenza “una grande vittoria per il popolo saharawi”.
Tunisia
Il presidente Kais Saied ha incaricato il 29 settembre la geologa Najla Bouden di formare un governo. Bouden, 63 anni, diventerà quindi la prima donna nella storia del paese a ricoprire il ruolo di premier. Le sue prerogative saranno però limitate perché Saied, che il 25 luglio ha assunto i pieni poteri   dopo aver destituito il governo e sospeso il parlamento, presiederà il consiglio dei ministri.
Libano
Il 29 settembre centinaia di persone hanno partecipato a una manifestazione a Beirut per denunciare le pressioni politiche che ostacolano l’inchiesta sull’esplosione avvenuta il 4 agosto 2020 nel porto della capitale, causando 214 vittime. Il 27 settembre il giudice Tareq Bitar ha sospeso l’inchiesta a causa del ricorso di un ex ministro, Nohad al Mashnuk.I \
Sostieni Internazionale Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti. Contribuisci

Calgaxy
,,, CANADA ,

1 Ottobre, 2021
Intanto nel mondo
Stati Uniti
Il 30 settembre il congresso ha approvato a poche ore dalla scadenza una legge che proroga il bilancio evitando il cosiddetto shutdown, la paralisi dei servizi dello stato federale. I leader democratici al congresso hanno però dovuto rinviare, a causa di divergenze all’interno del partito, il voto su un grande piano di investimenti nelle infrastrutture voluto dal presidente Joe Biden.

Canada
Il 30 settembre il paese ha celebrato la sua prima giornata nazionale di “verità e riconciliazione”, indetta per rendere omaggio alle vittime dei programmi di assimilazione forzata dei bambini indigeni. Nei mesi scorsi più di mille sepolture anonime sono state rinvenute vicino ad alcuni collegi cattolici. Tra la fineo dell’ottocento e gli anni novanta del novecento le autorità del paese hanno separato forzatamente circa 150mila bambini indigeni dalle loro famiglie.
Corea del Nord
Il regime ha lanciato un nuovo missile antiaereo il 30 settembre, alla vigilia di una riunione urgente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite su un precedente lancio. Il 28 settembre un missile ipersonico a corto raggio era stato infatti lanciato in mare, al largo della costa est del paese.
Francia
Il 30 settembre l’ex presidente Nicolas Sarkozy è stato condannato a un anno di prigione per i finanziamenti illegali alla sua campagna elettorale per le presidenziali del 2012. Sarkozy, 66 anni, potrà scontare la pena ai domiciliari indossando un braccialetto elettronico. Nel marzo scorso Sarkozy era diventato il primo ex presidente a essere condannato a una pena detentiva (tre anni, due dei quali con la condizionale) per corruzione e traffico d’influenze.
Regno Unito
Il 30 settembre un poliziotto di 48 anni, Wayne Couzens, è stato condannato all’ergastolo per il rapimento, lo stupro e l’omicidio a marzo di Sarah Everard, 33 anni. Everard era scomparsa mentre tornava a casa dopo una cena a casa di amici. Era stata rapita da Couzens, che aveva inscenato un falso arresto per violazione delle restrizioni sul covid-19. L’omicidio ha portato a una serie di proteste in tutto il paese per chiedere più sicurezza per le donne.87
Israele-Bahrein
Il ministro degli esteri israeliano Yair Lapid ha inaugurato il 30 settembre un’ambasciata in Bahrein, un anno dopo la firma di un accordo sulla normalizzazione dei rapporti tra i due paesi. Lo stesso giorno, per la prima volta, un aereo commerciale della compagnia Gulf Air ha percorso la tratta Manama-Tel Aviv.
Etiopia
Il 30 settembre il governo ha annunciato l’espulsione di sette funzionari di agenzie delle Nazioni Unite accusati di “ingerenze nelle questioni interne del paese”. Tra loro ci sono funzionari dell’Unicef e dell’Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari (Ocha). Il segretario generale dell’Onu António Guterres ha contestato una decisione che potrebbe compromettere le operazioni umanitarie nel nord del paese.
Sostieni Internazionale Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti. Contribuisci

Tokyo, Giappone 29 settembre 2021. Quotidiani con la notizia della vittoria di Fumio Kishida alle elezioni presidenziali. (Philip Fong, Afp)

6una nuova inchiesta del Consorzio internazionale dei giornalisti investigativi (Icij), h77n britannico Tony Blair. La maggior parte delle transazioni emerse nell’inchiesta non è comunque illegale.
Afghanistan
Il 4 ottobre Zabihullah Mujahid, portavoce del governo dei taliban, ha annunciato lo smantellamento di una cellula del gruppo Stato islamico a Kabul. Un alloggio segreto deiy terroristi è stato distrutto e gli occupanti sono stati uccisi. Il giorno prima almeno cinque persone erano morte in un attentato davanti alla moschea di Id Gah, la seconda più grande della capitale, durante i funerali della madre di Mujahid.
Penisola coreana
La Corea del Nord e la Corea del Sud hanno ripristinato il 4 ottobre il loro canale di comunicazione transfrontaliero, che era sospeso da alcuni mesi. Due rappresentanti dei rispettivi governi hanno avuto una conversazione telefonica. Secondo Seoul, la ripresa del dialogo potrebbe contribuire ad allentare le tensioni tra i due paesi dopo una serie di test missilistici nordcoreani.
Georgia
Il partito Sogno georgiano (al potere), fondato dal miliardario Bidzina Ivanishvili, ha vinto le elezioni amministrative del 2 ottobre con il 47 per cento dei voti, davanti al Movimento nazionale unito dell’ex presidente Mikheil Saakashvili. L’opposizione h6a denunciato gravi irregolarità. Il 1 ottobre Saakashvili era stato arrestato al suo rientro nel paese, con l’accusa di “abuso di potere”, dopo aver trascorso otto anni in Ucraina.
Francia
Il 3 ottobre Jean-Marc Sauvé, presidente di una commissione d’inchiesta indipendente, ha annunciato che tra 2.900 e 3.200 pedofili si sono resi colpevoli diiali all’interno della chiesa cattolica francese dal 1950. Il rapporto finale della commissione, istituita dalla chiesa cattolica francese nel 2018, sarà prese

overno algerino ha imposto il divieto di sorvolo del suo territorio agli aerei militari francesi, dopo che il giorno prima aveva richiamato il suo ambasciatore a Parigi. Algeri accusa il presidente francese Emmanuel Macron di “ingerenze nei suoi affari interni” per aver affermato che l’Algeria, dopo l’indipendenza, ha beneficiato di una “rendita della memoria, alime5 ntata dal sistema politico-militare”. Alla fine di settembre Parigi aveva annunciato una drastica riduzione dei visti concessi ai cittadini di Algeria, Tunisia e Marocco.
Sostieni Internazionale Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti. Contribuisci


Stati Uniti
Il 7 ottobre il senato ha approvato, con 50 voti favorevoli e 48 contrari, un progetto di legge che alza il tetto del debito pubblico fino a dicembre, evitando il rischio di un default. Il testo, che prevede finanziamenti per 480 miliardi di dollari, è stato approvato solo dai senatori democratici. Il 12 ottobre dovrà essere approvato anche dalla camera dei rappresentanti e poi ratificato dal presidente Joe Biden.
Stati Uniti-Cina
Il 7 ottobre la marina statunitense ha annunciato che nello scorso fine settimana il sottomarino nucleare Uss Connecticut ha urtato un oggetto non identificato nel mar Cinese meridionale, in acque internazionali. Quindici militari sono rimasti feriti e il sottomarino ha subìto alcuni danni. La Cina rivendica gran parte del mar Cinese meridionale, una posizione contestata da Filippine, Vietnam, Malaysia, Taiwan, Brunei e Indonesia.
Polonia-Unione europea
Il tribunale costituzionale di Varsavia, la più alta giurisdizione del paese, si è pronunciato il 7 ottobre contro il primato del diritto comunitario su quello nazionale, affermando che alcuni articoli del trattato dell’Unione europea sono incompatibili con la costituzione polacca. In particolare, il tribunale ha accusato le istituzioni europee di “interferenze indebite nel sistema giudiziario polacco”. Bruxelles ha fatto sapere che “userà tutti i mezzi a sua disposizione per difendere il primato del diritto comunitario”.
Germania
Il 7 ottobre è cominciato a Brandeburgo sulla Havel il processo a Josef Schütz, di cento anni, ex guardia del campo di concentramento nazista di Sachsenhausen. Schütz è accusato di complicità nell’omicidio di 3.518 prigionieri. Il suo avvocato Stefan Waterkamp ha fatto sapere che Schütz non si esprimerà sulle accuse che gli sono rivolte. Il processo dovrebbe concludersi a gennaio.
Nigeria
Il 7 ottobre Mohammed Shehu, portavoce della polizia nello stato nordoccidentale di Zamfara, ha annunciato che le forze di sicurezza hanno liberato, nel corso di un’operazione nella foresta, 187 persone che erano in ostaggio dei “banditi”. Gli ostaggi – uomini, donne e bambini – hanno trascorso varie settimane in cattività.
Marocco
Il re Mohammed VI ha nominato il 7 ottobre un nuovo governo guidato da Aziz Akhannouch, leader del Raggruppamento nazionale degli indipendenti (Rni, liberale), in seguito alle elezioni legislative dell’8 settembre. Fanno parte della coalizione anche il Partito autenticità e modernità (liberale) e il Partito dell’indipendenza (centrodestra).
Sostieni Internazionale Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti. Contribuisci

11 Ottobre 2021
Intanto nel mondo
Repubblica Ceca
Il 10 ottobre il presidente Miloš Zeman è stato ricoverato in terapia intensiva per complicazioni legate al diabete e ai problemi al fegato di cui soffre. Aveva appena incontrato il premier uscente Andrej Babiš, sconfitto nelle elezioni legislative dell’8 e del 9 ottobre. L’alleanza di centrodestra Spolu (Insieme) ha ottenuto il 27,8 per cento dei voti, contro il 27,1 per cento della formazione populista Ano, guidata da Babiš.
Austria
L’11 ottobre il ministro degli esteri Alexander Schallenberg assume l’incarico di cancelliere al posto di Sebastian Kurz, che si è dimesso il 9 ottobre. Il 6 ottobre la procura di Vienna ha annunciato l’apertura di un’inchiesta per corruzione contro Kurz, leader del Partito popolare austriaco (Övp, conservatore), accusato di aver usato fondi governativi per finanziare alcuni sondaggi d’opinione manipolati.
Polonia
Decine di migliaia di persone hanno partecipato il 10 ottobre alle manifestazioni a Varsavia e in altre città per difendere l’appartenenza del paese all’Unione europea, messa a rischio da una decisione del tribunale costituzionale. Il 7 ottobre il tribunale si era pronunciato contro il primato del diritto comunitario su quello nazionale, affermando che alcuni articoli del trattato dell’Unione europea, in particolare in materia di giustizia, sono incompatibili con la costituzione polacca.
Stati Uniti
Il 10 ottobre il dipartimento della giustizia ha annunciato l’arresto nello stato della Virginia Occidentale di un ingegnere della marina statunitense, Jonathan Toebbe, e della moglie Diana. Sono accusati di aver cercato di vendere informazioni riservate sui sottomarini nucleari statunitensi a un governo straniero, dietro il quale si nascondeva in realtà un agente dell’Fbi.
Cile
Il 10 ottobre una donna di 43 anni, l’avvocata Denisse Cortés, è morta a Santiago negli scontri scoppiati tra manifestanti e polizia durante una marcia per i mapuche, il principale popolo indigeno del paese. Diciassette poliziotti sono rimasti feriti e nove persone sono state arrestate.
Iraq
Le elezioni legislative anticipate del 10 ottobre sono state caratterizzate da un tasso di partecipazione di appena il 41 per cento, il più basso da quando nel 2003 fu deposto il dittatore Saddam Hussein. Le elezioni, inizialmente previste nella primavera del 2022, sono state anticipate di sei mesi per cercare di mettere fine a un grande movimento di protesta contro la corruzione e la crisi economica. Almeno seicento persone sono morte nella repressione delle proteste.
Sostieni Internazionale Vogliamo garantire un’informazioneouup di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibiloe a tutti. Contribuisci

nel mondo
27 Settembre 2021
Intanto nel mondoNm.p
Germani
Il Partito socialdemocratico (Spd) ha ottenuto la maggioranza relativa dei seggi nelle elezioni legislative del 26 settembre. La formazione guidata da Olaf Scholz ha ottenuto il 25,7 per cento dei voti, contro il 24,1 per cento dell’alleanza conservatrice Cdu-Csu, il 14,8 per cento dei Verdi e l’11,5 per cento dei liberali dell’Fdp. Si annunciano trattative complicate per formare un governo di coalizione che chiuda l’era della cancelliera Angela Merkel.
Svizzera
Il 64,1 per cento degli elettori ha approvato i matrimoni omosessuali in un referendum che si è svolto il 26 settembre. Le coppie omosessuali potranno adottare congiuntamente un bambino, non solo il figlio del partner, e quelle composte da donne potranno accedere alla donazione di spermatozoi. Le prime nozze tra persone dello stesso sesso saranno celebrate nel luglio 2022.
San Marino
Nel referendum del 26 settembre il 77,3 per cento degli elettori ha approvato la legalizzazione dell’aborto. L’interruzione volontaria di gravidanza sarà ammessa fino a dodici settimane di gravidanza e anche dopo in caso di minaccia per la vita della gestante o di gravi malformazioni del feto. San Marino era rimasto uno degli ultimi paesi d’Europa, insieme a Malta, Andorra e al Vaticano, ad avere un divieto assoluto di aborto.
Islanda
La coalizione governativa composta da tre partiti – uno di sinistra e due di destra – è uscita rafforzata dalle elezioni legislative del 25 settembre, ma la formazione Sinistra-Movimento verde della premier Katrín Jakobsdóttir ha perso tre seggi, finendo alle spalle dei suoi alleati conservatori. La percentuale delle donne in parlamento ha raggiunto il 47,6 per cento, il dato più alto d’Europa.
Israele-Palestina
Il 26 settembre cinque palestinesi sono morti negli scontri con le forze israeliane durante un’operazione condotta dall’esercito, dalle forze speciali e dal servizio si sicurezza interno Shin Bet per smantellare una cellula del movimento Hamas in Cisgiordania. Due soldati israeliani sono rimasti feriti nell’operazione.
Siria
Almeno undici ribelli filoturchi sono morti il 26 settembre nei raid condotti dall’aviazione russa nel distretto di Afrin, nella provincia nordoccidentale di Aleppo. Lo ha rivelato l’ong Osservatorio siriano dei diritti umani. Il distretto curdo di Afrin è stato conquistato dalle forze turche e dai loro alleati siriani nel marzo 2018.
Ruanda
Théoneste Bagosora, considerato la mente del genocidio del 1994, è morto il 26 settembre in una prigione del Mali. Aveva 80 anni. Nel 2008 Bagosora era stato condannato all’ergastolo dal Tribunale penale internazionale per il Ruanda, ma tre anni dopo la pena era stata ridotta in appello a 35 anni. Circa 800mila persone tra tutsi e hutu moderati furono uccise nel genocidio in Ruanda.
Colombia
Il 26 settembre l’esercito ha annunciato che cinque persone sono morte in un attacco condotto da una fazione dissidente dell’ex gruppo ribelle delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc) a Tumaco, nel dipartimento sudoccidentale di Nariño. Nel 2016 le Farc hanno firmato uno storico accordo di pace con il governo.

https://t.me/internazionaleRSS/5320